XY Sandro Veronesi

Retroazione

Il termine indica l'azione di ritorno dell'effetto sulla causa che l'ha prodotto, con conseguente modificazione a posteriori del principio che ha attivato il processo. All'interno della psicologia sociale si parla di r. a proposito dell'adeguazione spontanea del proprio comportamento in relazione alle informazioni che provengono dal comportamento altrui.
Nell'ambito della psicologia dell'apprendimento, la r. viene analizzata a proposito della recezione delle conoscenze, cioè come il livello di conoscenze raggiunto facilita la recezione di nuovi dati e, per effetto di ritorno, accresce la padronanza delle informazioni acquisite.

Negli studi di psicologia sistemica emerge il concetto di circolarità, che spiega come ogni punto del sistema influenza ed è influenzato da ogni altro.
In tutti gli ambiti si distingue una r. negativa o positiva a seconda che il ritorno dell'informazione sull'informatore riduca o accresca il rendimento di quest'ultimo, come quando il successo riduce o aumenta l'attività, o come quando il cibo satura o incrementa l'appetito.